La tua dispensa fa concorrenza a casa Baggins?

La tua dispensa fa concorrenza a casa Baggins?

Una delle cose che mi è piaciuta fin da bambina è quella di organizzare, sistemare cassetti, stipetti e piccoli spazi. Era un po’ la mia specialità, quasi dovessi trovare posto a tanti piccoli tesori. Mi piaceva l’idea che ogni cosa avesse un suo posto preciso e che si potesse trovare e prendere facilmente. Se da piccola questo diventava il modo per organizzare la casa delle bambole, da grande ha trovato applicazione in tanti spazi di casa e proprio di questo ti voglio parlare in questo mese.

Ho scelto proprio giugno perché spesso mi trovo fuori casa, nei week end faccio gite all’aperto o piccole vacanze, quindi il mio tempo in casa è sempre meno. Per questa ragione devo essere organizzata e trovare tutto subito, anche quelle cose che si usano poco, tipo.. la coperta per il pic nic.. ma dove sarà mai?

Cominciamo però dalla dispensa.. già, perché per un buon pic nic occorre cucinare e disporre tutto nei contenitori adatti.

Ma come si può avere una dispensa in ordine?

In i miei “must” 🙂

Prima cosa.. avere meno cose. Pare ovvio, ma a volte il frigorifero è un cappello magico con ogni ben di Dio e la dispensa fa concorrenza a quella di Bilbo Baggins. Ora, di sicuro avere un po’ di pasta in più, qualche vasetto di pomodoro o una zuppa pronta va bene, ma attenzione alle quantità, non è necessario avere sette confezioni da tre pezzi di tonno. Ok che scadono in tanti anni.. ma meglio un po’ di varietà in più e un numero minore di confezioni. Quindi inizia a fare pulizia, dai fondo alle tue scorte e vedrai che sono sempre più di quanto ci si aspetta e che soprattutto, basta molto poco per avere una corretta riserva.

Ti sconsiglio di non avere grandi scorte anche perché si tende a dimenticare ciò che si ha, si deve prestare attenzione alle scadenze e comunque anche il cibo ha la sua stagionalità, quindi meglio finire ciò che si mangia tipicamente in inverno prima della bella stagione, altrimenti.. rimarrà lì.

Organizza poi i cibi per tipologia: tutto ciò che serve per la colazione insieme; pasta, cereali, sughi… vicini.

Disponili in cucina secondo l’utilizzo. La pasta vicino ai fornelli, i biscotti vicino alle tazze.

Per i piani altri, dove tengo te, biscotti e simili, visto che le confezioni sono piccole uso le alzatine, così posso utilizzare meglio lo spazio e soprattutto vedere tutte le confezioni. Niente è in secondo piano, tutto è a vista.

Per la stessa ragione alcune cose sono in contenitori trasparenti. In questo caso, meglio aggiungere un etichetta, altrimenti come riconoscere i diversi tipi di farine? 🙂 Io ho scelto contenitori di vetro, ma valuta il materiale in base anche al peso e alla praticità, a volte la plastica torna utile. Considera bene se utilizzarli o meno, a volte riempirsi di contenitori può essere controproducente, quindi prendili se li userai e se sono necessari.

Per gli spazi più grandi ho scelto di sovrapporre due scatole. Quella sotto con il coperchio, quella sopra senza. Così quella sotto è una piccola riserva, lì tengo tutto ciò che non uso al momento: marmellate, vasetti extra.. io amo fare la passata e le verdure sottolio, quindi anche a questi vasetti devo trovare un posto.. senza scordarne nemmeno uno però!

In quello sopra poi ho sistemato tutto ciò che utilizzo più di frequente: tonno, verdure in scatola… Ancora una volta tutto visibile e facile da prendere con un movimento.

Patate, cipolle etc.. sono tutte nei sacchetti di iuta dentro un grande contenitore, così sono lontano dalla luce, ma facili da prendere.

Le parti dei mobili più difficili da raggiungere – ad esempio io ho un angolo cieco in un mobile – sono dedicate alle cose che uso pochissimo e spesso ingombranti, così capita di rado di dover spostare le cose e comunque anche queste hanno un posto dedicato; ad esempio la tanichetta dell’olio che compro una volta l’anno e che prendo solo per riempire le bottiglie ogni 3, 4 mesi.

Come vedi anch’io ho le mie piccole scorte, perché alcuni prodotti li compro o li faccio una tantum e quindi in grandi quantità, ma per tutto il resto c’è giusto una confezione in più per la cena con gli amici dell’ultimo minuto. E ti assicuro.. che in basto basta un pizzico di fantasia e una ricetta adatta salta fuori!

E se sei curioso su come organizzare altri piccoli spazi di casa.. seguimi anche i prossimi venerdì!

Ecco come un appunto semplifica la vita.. soprattutto in casa

Ecco come un appunto semplifica la vita.. soprattutto in casa

Oggi parliamo di liste per la casa e sappi da subito che nelle mura domestiche sono davvero utili. Come mai? Perché spesso il tempo che trascorriamo a casa non solo è poco, ma spesso è piuttosto frazionato, quindi è molto facile scordare ciò che c’è da fare. Per questa ragione io utilizzo molto le liste ed in tanti modi differenti, vediamone un po’.

La lista della spesa. Io mi ritrovo ad andare al supermercato di rientro dal lavoro, quindi avere un blocchetto appeso in cucina, per quanto mi piaccia moltissimo.. non mi è molto utile. Preferisco la sua versione elettronica. In più non sono sempre io a fare la spesa, quindi ho trovato molto utile fare una lista condivisa su una app. Ce ne sono tante che possono andar bene, a seconda se la vuoi condividere o meno con qualcuno, e a seconda del sistema operativo che utilizzi.

Se volessi optare per una app dedicata, non c’è che l’imbarazzo della scelta : “Remember The Milk”, “Out of Milk Shopping List”, “Bring!” che sono molto carine e dove si possono associare disegni, quantità e via dicendo.

Io preferisco delle app che mi consentono di condividere liste semplici, create da me, come “Wunderlis” e “Google Keep” perché oltre alla lista della spesa faccio anche una lista delle commissioni da fare… e magari metto anche un allarme per ricordarmene!

Sempre perché ho poco tempo, pianifico anche le pulizie in casa, quindi mi serve una lista nella quale mi scrivo tutto ciò che voglio fare. Poi lo suddivido nei tempi che ho a disposizione quel giorno o quella settimana e una volta fatto.. che soddisfazione poter cancellare tutto! Se vuoi un vero vademecum delle liste delle pulizie, ti consiglio vivamente di seguire i consigli della super PO Linda Rossi. I suoi stampabili inoltre sono davvero utilissimi.

In casa poi è molto importante avere una lista aggiornata e ordinata di tutti i contatti di operai, artigiani e delle varie assistenze. Puoi scriverli in un agenda ad hoc, oppure raccogliere i biglietti da vista in un raccoglitore dedicato. Se invece ti piace personalizzarli, ho creato per te questi biglietti che puoi stampare, ritagliare ed infilare nei raccoglitori. Li puoi anche bucare o pinzare e fare una piccola rubrica.

Ma visto che in casa non si lavora soltanto.. voglio lasciarti anche una lista per te e per il tuo tempo di riposo. Quante volte capita di essere a casa, voler guardare un film.. e chiedersi “cosa posso guardare”? Ecco quindi che mentre nella mente rotolano ciuffi di fieno, questa lista può essere utile. Segna i film che vuoi vedere, i libri che vuoi leggere, gli autori dei quali vuoi approfondire la discografia.. e al primo momento libero.. questa lista sarà utilissima! Compila anche l’ultima parte, scrivi le mostre ed i concerti ai quali vuoi andare. Annota titolo, luogo e date.. e poi, ultimo sforzo segnale anche in calendario 🙂

Casa Sostenibile

Casa Sostenibile

Sostenibilità e casa. Cosa vuol dire? Vuol dire fare della nostra casa il nostro porto sicuro, il nostro nido. Proprio ora, ad inizio anno, quando spesso il lavoro prende spesso il sopravvento, quando mille idee turbinano nella nostra mente e tante sono le cose da fare.. come ricaricarci? E’ necessario fare della nostra casa la spina per la nostra batteria, cioè il posto nel quale possiamo rilassarci e lasciarci andare. Questa sarà la sostenibilità in casa. Fai in modo quindi di avere una casa adatta alle tue esigenze, fai in modo di sentirla tua.

Come si può fare tutto questo? Ecco qualche piccolo consiglio.

  • Innanzitutto.. l’ordine. Se ogni volta che fai qualcosa, inizia e finisci, quindi riordina ciò che hai messo fuori posto.. sarà più semplice fare un poco alla volta, piuttosto che passare intere giornate a riordinare.
  • Per la stessa ragione ti consiglio ti dividere le faccende domestiche in tante piccole cose da fare e prevedere uno spazio nel quale svolgerle all’interno della giornata, cosicché non diventino un peso e non occupino tutto il tuo tempo libero. Se in casa non sei sola, dividi i compiti tra i presenti. Non importa se ci sono anche dei bambini, possono comunque dare un contributo. Far fare anche un piccolo compito dà loro responsabilità e valorizza il loro impegno all’interno della famiglia.
  • Prenditi un po’ di tempo e cerca di capire cosa non ti piace di casa tua. Spesso il fatto di non stare bene in una stanza o in una casa dipende dagli oggetti che ci sono.. Magari ci sono cose che ti ricordano brutti periodi della tua vita o che non ti dicono proprio nulla. Hai mai pensato che queste cose occupano solo spazio e non hanno per te alcuna funzione? Eliminale. Dai nuovo spazio alla tua casa, dai nuova energia ai tuoi spazi.
  • Non riesci mai a trovare le cose in casa? Forse non sono disposte nel modo migliore e più funzionale alle tue esigenze. Forse è necessario fare un percorso di decluttering. Ho già parlato di quest’aspetto, ma sappi che compito del PO è proprio questo. Accompagnarti in un percorso per rendere i tuoi spazi leggeri e funzionali, come tu li desideri. Quindi.. io ti consiglio di pensarci e di provarci, e se per te fosse un compito troppo arduo.. non esitare a chiamarmi!

Rendi tua la tua casa, fai che sia il luogo per le tue pause e che ti regali nuova energia, che sia proprio il posto giusto per ricaricare le batterie!

Rendi il tuo armadio proprio tuo

Rendi il tuo armadio proprio tuo

Ciao! Come è stata la tua settimana? Io ho avuto un sacco di belle cose da pensare e pianificare..infatti questo week end ci sarà il terzo evento nazionale APOI. Se sei interessato.. curiosa il sito APOI e segui #eventoAPOI2016. Io sono emeozionata perchè ci sarò e avrò modo di partecipare attivamente. Sarò nel corner “casa organizzata” ed il tema che discuterò insieme alla mia collega Francesca Covoloan (www.attimamente.it) sarà l’opportunità di fare o meno il cambio stagione. Non c’è infatti un giusto o uno sbagliato, dobbiamo trovare la strategia che più ci fa comodo in base ai nostri spazi e alla quantità di vestiti che abbiamo. Ci sono diversi pro e contro per entrambe le scelte, ma ci sono comunque alcune strategie che puoi utilizzare per fare tuo il tuo armadio, e ora le voglio condividere con te:

  • Innanzitutto valuta la tipologia di abiti e utilizza al meglio barre e mensole. Se gli spazi per le barre sono pochi la tua strategia dovrà premiare una buona piega del maggior numero di capi. Se hai poche mensole, usa i contenitori di tela che si appendono alle barre. Quando appendi gli abiti, metti una gruccia per capo, sarà più facile gestirli. Usa anche gli appendini specifici per il tipo di capo, così da non sgualcirlo!
  • Metti al centro le cose che usi di più ed in alto ed in basso le cose che usi meno. In alto puoi mettere ciò che usi meno, sfruttando scatole e sacchi sottovuoto (molto utili perchè proteggono dall’umidità e dalla polvere). In basso potrai invece riporre le scarpe. Magari con le scatole trasparenti così da vederne il contenuto. Oppure potrai mettere delle etichette colorate, scegliendo un colore per stagione, oppure una bella foto del contenuto!
  • Nella parte centrale disponi i capi lasciando vicini quelli simili: pantaloni con pantaloni, abiti con abiti. Se hai capi di diversa pesantezza metti quelli più leggeri tutti da una parte e quelli più pesanti dall’altra. Su un lato lascia quelli che hai usato un po’ e che non sono ancora da lavare.
  • Usa l’interno delle ante per gli accessori. Se ne hai tanti.. usa gli appendini fatti ad hoc (con i cerchi o simili) o le scatole con tanti comparti. Se ne hai pochi.. usa le ante per mettere un tesoro, una foto, un poster, che vuoi vedere tu e nessun’altro.. o magari un immagine o una scritta che ti ricordi il tuo prossimo obiettivo da raggiungere!
  • Piega le cose in modo da poterle vedere tutte: in verticale sui piani, in orizzontale nei cassetti. Così le vedrai tutte e sarà facile scegliere. E… perché no.. orinale anche con un po’ di attenzione ai colori, sarà più facile fare gli abbinamenti.
  • Sbizzarrisciti con i contenitori, separatori… e tutto ciò che può aiutarti a dividere, organizzare e semplificare.. sempre assecondando le tipologie di capi. I capi piccoli come intimo e calzini, vanno a nozze con i separatori ed i contenitori..
  • Se poi hai capi particolarmente preziosi per te: completi, borse.. proteggili nei sacchetti.
  • Ultima cosa.. ricordati che il tuo armadio è fatto per contenere solo le tue cose, e non quelle di altri, e che nell’armadio sarebbe bene trovare solo abbigliamento ed accessori, per tutto il resto troviamo un altro posto.

Ecco qualche idea.. ma se vuoi curiosare un po’, segui la mia bacheca Pinterest!

Ecco… ora io mi preparo all’evento, con emozione e tanta curiosità! E ricordati, segui #eventoAPOI2016.

Se invece vuoi trovare delle soluzioni ad hoc per il tuo armadio.. beh, contattami! Sarò felice di trovare la strategia migliore per te 🙂

E’ ora di assaporare casa

E’ ora di assaporare casa

E’ tempo di rientrare: casa dolce casa! In effetti è proprio vero.. stai tornando nei tuoi spazi e nella tua casa che ti accoglie giorno dopo giorno, è pur sempre un piacere. Ma se pensi alle vacanze che stanno finendo e ti pare un’impresa impossibile rientrare nei ritmi di tutti i giorni, ecco qualche idea per rendere il rientro un po’ più leggero:

  • Disfa subito tutte le valige. Disfale tutte, non lasciare le cose a metà e non rimandare la cosa. Non appena sarà re-iniziato il tran tran quotidiano non avrai né tempo né tanto meno voglia di avere quest’incombenza sul groppone.
  • Raggruppa tutti i capi da lavare e dividili per iniziare le lavatrici. Non lasciare lì, prima inizi prima finisci.
  • Dai aria alla casa, fai circolare un po’ di nuovi profumi, rivivi i tuoi spazi.
  • Metti all’aria ciò che rimane delle valige e sistema le ultime cose. Anche dopo le vacanze tutto ha un posto, non lasciare il caos, rendi il tuo ambiente accogliente e piacevole, così anche la tua casetta si arricchirà di armonia.
  • Se hai comprato qualche souvenir, trovagli subito un posto, così lo vedrai e nella tua mente ritornerà il bel ricordo.
  • Appena hai un attimo di tempo, prenditi cura delle piante, ti aiuterà a riprendere il contatto con i tuoi spazi.
  • Ricorda i buoni propositi fatti nelle vacanze e appendi la tua lista nella bacheca.
  • Metti in atto la tua routine, il tuo piccolo regalo, una piccola coccola ed un piccolo piacere alleggeriranno il rientro.
  • Poi, per una sera, esci a fare una passeggiata, oppure ordina una pizza.. alleggerisci il tuo rientro con un pizzico di vacanza.
  • Ed infine ricorda.. si raggiungono le vette più alte, ma sempre con piccoli passi. Fallo anche tu, un passo alla volta e si riprende! Non scoraggiarti pensando alle mille cose da fare tutte insieme, concentrati sui singoli e piccoli passi e non interrompere il tuo percorso.